KTM: 1290 Super Duke R - Prezzo: € 16.600,00

1290 Super Duke R

Engine

  • Costruzione

    Bicilindrico, 4 tempi, V 75

  • Cilindrata

    1301 cm

  • Alesaggio

    108 mm

  • Corsa

    71 mm

  • Potenza in kW

    130 kW

  • Avviamento

    Starter elettrico

  • Lubrificazione

    forzata con 3 pompe dell'olio

  • Cambio

    6 marce

  • Trasmissione primaria

    40:76

  • Trasmissione secondaria

    17:38

  • Raffreddamento

    Raffreddamento liquido

  • Frizione

    frizione antisaltellamento PASC (TM), comando idraulico

  • EMS

    EMS Keihin con RBW e cruise control, doppia accensione

Chassis

  • Costruzione telaio

    Telaio a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno, verniciato a polvere

  • Sospensione anteriore

    WP a steli rovesciati 48 mm

  • Sospensione posteriore

    Monoammortizzatore WP

  • Escursione anteriore

    125 mm

  • Escursione posteriore

    156 mm

  • Freno anteriore

    2 pinze fisse monoblocco a 4 pistoncini Brembo con attacco radiale, dischi freno, flottanti

  • Freno posteriore

    pinza fissa a due pistoncini Brembo, disco freno

  • Diametro disco freno anteriore

    320 mm

  • Diametro disco freno posteriore

    240 mm

  • ABS

    ABS Bosch 9.1 MP a due canali (comprende Cornering ABS e modalit Supermoto, disinseribile)

  • Catena

    X-ring 520

  • Inclinazione cannotto di sterzo

    65.1

  • Interasse

    1482 15 mm

  • Altezza minima da terra

    141 mm

  • Altezza sella

    835 mm

  • Capacit serbatoio (circa)

    18 l

  • Peso a secco

    195 kg

Motore

"Veloce" è diventato "più veloce". L'ultima incarnazione di questo propulsore sprigiona 177 cavalli, mentre i valori di coppia fra i 6.750 (140 Nm) e i 7.000 giri (141 Nm) ti catapulteranno in cielo. Ma nonostante sia la più vigorosa di sempre, l'abbiamo anche resa più fruibile che mai, grazie a camere di risonanza ridisegnate. Con un peso complessivo attorno ai 62 kg, questo stretto propulsore a 4 valvole è uno dei grossi bicilindrici più leggeri al mondo.

Condotto di aspirazione 10 mm più corto

Un condotto di aspirazione è qualcosa in più rispetto a un semplice tubo che collega la valvola a farfalla alla testa. Rappresenta una parte integrante del sistema di aspirazione e deve accordarsi alle caratteristiche dei flussi d'aria della testa, agli assi a camme, oltre che ai regimi di rotazione del propulsore e alla sua cilindrata. KTM ha sviluppato un condotto di aspirazione 10 mm più corto che soddisfa perfettamente le esigenze del motore, migliorando l'erogazione e regalando altri 500 giri utili. Fallo tuonare cavalcando la sua curva di coppia o frustalo come si deve: ecco La Bestia.

Valvole di aspirazione in titanio

Le impressionanti performance del bicilindrico a V da 75° che equipaggia la 1290 SUPER DUKE R si devono anche alle nuove valvole di aspirazione allo stato dell'arte, in titanio e con un riporto al nitrato di cromo PVD. Grazie alla loro forma piatta e alle camere di combustione più piccole, il rapporto di compressione è cresciuto a 13,6:1. Un dato interessante: le valvole in titanio pesano solo 39 grammi l'una, ovvero 19 grammi in meno rispetto a quelle in acciaio utilizzate in precedenza.

Teste cilindro

Grazie alle nuove camere di risonanza sulle teste, realizzate per affinare i valori di coppia ai regimi medio-bassi, il gruppo motopropulsore della 1290 SUPER DUKE R è più fluido, consuma meno e taglia le emissioni di CO² del 10% circa.

Ride-by-wire

Anziché controllare le valvole a farfalla dell'iniezione elettronica tramite cavi, il ride-by-wire analizza l'apertura del comando del gas e attiva le valvole a farfalla con l'aiuto di sensori elettronici e servomotori. Il ride-by-wire che abbiamo montato sulla KTM 1290 SUPER DUKE R si spinge ancora più in là: traduce elettronicamente i comandi del gas del pilota, adattando al meglio l'apertura della valvola a farfalla alla situazione di guida. Scoppiettii, strappi o impennate non volute appartengono al passato. Quelle volute, invece, possono facilmente far parte del tuo futuro.

Impianto di scarico

Il nuovo impianto di scarico della KTM 1290 SUPER DUKE R è prodotto interamente in acciaio inox ed è omologato per la normativa Euro 4. Centinaia di prove al banco e calcoli complessi fanno sì che l'impianto di scarico, che utilizza una nuova valvola, contribuisca in modo fondamentale all'andamento straordinariamente uniforme della coppia e agli eccellenti valori delle emissioni del potente V2. Abbiamo già parlato del rumore? Un sussurro a bassi regimi, ti mozzerà il fiato quando raggiungerai le note più elevate.

Frizione antisaltellamento

Non solo la frizione antisaltellamento si apre quando la coppia di ritorno del motore diviene troppo elevata, ma interviene anche quando apri l'acceleratore. Nel primo caso impedisce i saltellamenti della ruota posteriore, destabilizzanti in caso di frenate brusche o decelerazioni; nel secondo caso riduce la forza manuale richiesta per il cambio marcia, consentendo di controllare la frizione con un solo dito, pronto all'azione.

Albero motore

Risposta e briosità del motore della KTM 1290 SUPER DUKE R sono favorite anche dalle masse controrotanti particolarmente ridotte dell'albero motore. Inoltre, la forma ottimizzata in funzione del flusso dei bracci di manovella supporta il funzionamento a bassissima dispersione dell'albero motore. Per la stabilità del motore, il cono dell'albero motore è cresciuto di 3 millimetri.

Doppia accensione

La doppia accensione comanda le due candele di dimensioni diverse di ogni testa in modo indipendente l'una dall'altra, in modo da ottenere una combustione sempre più efficiente, oltre che una sequenza di accensioni più graduale e comandata in modo ottimale. Il risultato: maggiore potenza, migliore risposta, minori consumi di carburante ed emissioni più basse. E il mondo diventa un posto migliore.

Pistoni

La struttura dei pistoni forgiati della KTM 1290 SUPER DUKE R, ripresa dalla tecnologia della Formula 1, sopporta sollecitazioni molto elevate nonostante la struttura estremamente corta e leggera. Le masse contro rotanti sono ridotte al minimo, ottimizzando allo stesso tempo la risposta e la briosità del motore. Inoltre, i mantelli dei pistoni sono stati sottoposti ad un processo ultramoderno di anodizzazione dura, che non solo riduce l'attrito, ma è anche particolarmente resistente.

Ciclistica

Con il suo telaio a traliccio ultra leggero ma estremamente stabile, forcellone monobraccio e sospensioni di alta qualità di WP Suspension, la KTM 1290 SUPER DUKE R eccelle in quanto stabilità e controllo. Ruote tubeless da 17 pollici sull'anteriore e sul posteriore unite ai nuovissimi pneumatici Metzeler M7RR offrono un esaltante grip sull'asfalto, in modo che tu possa sfruttare a fondo le potenzialità della moto. L'impianto frenante Brembo, leader incontrastato del mercato mondiale, e i sistemi di assistenza (MSC con MTC e C-ABS sensibile all'angolo di piega), sviluppati in stretta collaborazione con Bosch, completano il pacchetto e portano la 1290 SUPER DUKE R al primo posto indiscusso fin dall'inizio in termini di dinamica e sicurezza di guida. Feedback? Spunta. Sicurezza? Spunta. Divertimento? Doppia spunta.

Forcella telescopica

Grazie alle sue regolazioni per estensione, progressione e compressione, la forcella telescopica upside-down di WP Suspension risulta estremamente rigida alle torsioni e permette un set-up personalizzato. Non solo il livello di estensione e quello della progressione della compressione possono essere regolati separatamente, ma anche in modo del tutto indipendente l'uno dall'altro grazie al sistema "split" (sullo stelo sinistro si agisce sulla progressione, sul destro sulla compressione). Ciò permette ai piloti di trovare il set-up ideale con maggiore rapidità e precisione: due parole chiave per KTM.

Ammortizzatore

Il pregiato ammortizzatore WP centrale a gas pressurizzato, dotato di piggyback, lavora senza leveraggi e consente numerose impostazioni grazie all'ampia gamma di regolazioni. Compressione ed estensione dispongono di regolazioni separate e la compressione è regolabile sia per le alte, sia per le basse velocità. Inoltre, il precarico può essere regolato a mano. Per il MY2017, La Bestia è equipaggiata con una molla forcella più rigida della versione precedente (10,0 N/mm), mentre il precarico dell'ammortizzatore e il set-up di forcella e ammortizzatore sono stati affinati per l'eccellenza alle velocità elevate.

Telaio e codino telaio

La meccanica può essere così bella... soprattutto se i costruttori possono attingere a risorse illimitate. Basta guardare il telaio a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno, che contribuisce alle eccellenti geometrie della ciclistica. Si tratta di un esemplare di bellezza robusto, tagliato al laser e saldato con robot, con una straordinaria finitura di superficie. Con i suoi soli 9 kg, contribuisce a mantenere il peso a secco allo spettacolare livello dei 195 kg.

Freni

Una decelerazione più che adeguata sull'anteriore della KTM 1290 SUPER DUKE R è garantita da una pompa freno radiale, due pinze monoblocco ad attacco radiale Brembo M50 a quattro pistoncini che lavorano su due dischi flottanti da 320 mm. La distanza della leva del freno rispetto al manubrio può essere regolata in modo da consentire a ogni pilota di azionarla al meglio. Il freno anteriore è supportato efficacemente dal freno a disco sulla ruota posteriore, che vanta un disco da 240 mm di diametro e una pinza Brembo a due pistoncini. L'immenso potenziale dei freni Brembo può essere sfruttato appieno sulla KTM 1290 SUPER DUKE R grazie al set-up sportivo e sensibile all'angolo di piega del sistema antibloccaggio.

Cerchi e pneumatici

I Metzeler M7RR realizzati appositamente per la KTM 1290 SUPER DUKE R conquistano una nuova frontiera tecnologica. Derivati dall'esperienza di Metzeler nelle Road Races, fra cui il TT dell'Isola di Man, vantano nuovi profili, materiali, mescole e disegno del battistrada. Per un'usura uniforme, un perfetto comportamento in curva, grip in tutte le situazioni e una fantastica stabilità in marcia. Gli pneumatici sportivi tubeless sono montati su cerchi in lega estremamente leggeri pressofusi a bassa pressione. Le ruote leggere non solo contribuiscono al ridotto peso complessivo della moto, ma riducono anche al minimo le masse non sospese e il momento di inerzia, con ripercussioni positive sulla maneggevolezza e la dinamica di marcia della KTM 1290 SUPER DUKE R.

Ammortizzatore di sterzo

Con così tanta potenza propulsiva, la ruota anteriore potrebbe alleggerirsi troppo e provocare kick-back poco piacevoli su strade irregolari o a seguito di piccole sollecitazioni del manubrio. La 1290 SUPER DUKE R previene questa eventualità in tutta sicurezza grazie a un ammortizzatore di sterzo WP affidabile e sensibile.

Forcellone monobraccio

Il bellissimo forcellone monobraccio in lega leggera della KTM 1290 SUPER DUKE R non è solo estremamente leggero, ma è anche prodotto con altissima precisione e generosamente dimensionato. È un partner importante quando la SUPER DUKE R scatena tutta la sua coppia e dinamicità. La ruota posteriore gira su un perno di 50 mm di diametro ed è assicurata con un dado centrale da 60 mm. Il forcellone è stato ottimizzato sul telaio tubolare a traliccio sia per quanto riguarda la rigidità, sia per quanto riguarda la flessione. Una regolazione tramite eccentrico estremamente precisa consente di regolare la tensione della catena.

MSC con cornering ABS

Il pacchetto di assistenza MSC Bosch completo comprende il primo cornering ABS al mondo sensibile all'angolo di piega. Basato sul modulatore 9.1 MP allo stato dell'arte, unisce capacità di frenata combinata e modulazione di pressione efficiente e fulminea all'eccellente tecnologia Brembo, offrendo l'impianto frenante più avanzato sul mercato. Nessuno è in grado di frenare in modo più progressivo e sicuro, persino ad angoli di piega estremi. Quando viene azionata la leva del freno anteriore, viene attivato contemporaneamente anche il freno posteriore per ottimizzare la stabilità. Se necessario, non solo può essere disattivato, ma anche messo in modalità Supermoto.

Modalità Supermoto

La modalità Supermoto, per il massimo divertimento, consente al pilota di bloccare la ruota posteriore, un pre-requisito per una guida di tipo Supermoto impegnata e per derapare a volontà. La funzione ABS rimane attiva sulla ruota anteriore anche in questa modalità.

MTC (Motorcycle Traction Control)

Se la ruota posteriore aumenta il numero di giri in modo sproporzionato rispetto alla situazione di guida, il Motorcycle Traction Control (MTC), un controllo trazione sensibile all'angolo di piega, reagisce immediatamente. In pochi millisecondi, l'MTC diminuisce la potenza del motore tramite le valvole a farfalla intervenendo, in modo quasi impercettibile, con la massima delicatezza finché il sistema ha ridotto lo slittamento ottimizzandolo in funzione della modalità di guida selezionata e della piega della moto. Secondo la modalità di marcia selezionata, l'MTC consente uno slittamento più o meno marcato della ruota posteriore. “Sport” consente derapate considerevoli e uno slittamento percettibile, “Street” garantisce regolarità per una guida comoda e controllabile con il motore a piena potenza, “Rain” comporta un intervento precoce e il massimo grip sul bagnato. E non è finita! Per i più audaci, mettiamo a disposizione l’interruttore di spegnimento.

Tecnologia "ride mode"

La tecnologia riding mode mette a disposizione del pilota della KTM 1290 SUPER DUKE R tre modalità di marcia, che possono essere selezionate in modo facile e veloce tramite l'interruttore delle modalità sul manubrio. La modalità di marcia selezionata influisce, insieme al ride-by-wire, sulla risposta generale del motore, sulla potenza massima e sull'intervento del controllo di trazione (MTC). Le modalità "Street" e "Sport" forniscono 177 CV pieni e, di conseguenza, un'erogazione vigorosa con un'impostazione sportiva della trazione. La modalità "Rain" invece limita la potenza massima a 100 CV per una potenza e una trazione più morbide.

MSR (Motor Slip Regulator)

L'opzione MSR (Motor Slip Regulation) agisce in direzione opposta al MTC. Se, a causa di una scalata rapida o di un rilascio improvviso dell'acceleratore, la coppia di trazione del motore risulta troppo elevata, il sistema ride-by-wire apre l'acceleratore esattamente quanto necessario per prevenire il blocco della ruota posteriore. Con l'aiuto dell'MSC, il sistema è inoltre sensibile all'angolo di piega. Per KTM la sicurezza è al primo posto, ma il piacere di guida viene subito dopo.

Cambio rapido +

Su richiesta, la 1290 SUPER DUKE R può essere dotata di un cambio rapido + che permette di salire di marcia o scalare agevolmente senza frizione, con qualunque carico. Interpreta e risponde al tuo modo di guidare, quindi l’azione del cambio è rapida quando lo sei tu, ma decisamente fluida a velocità ridotta. Un sensore nel motore rileva la pressione sulla leva del cambio quando il pilota sale di marcia e interviene simultaneamente tagliando l'accensione. Appena il sistema rileva il corretto inserimento della marcia, riattiva l'iniezione e riapre la valvola a farfalla, assicurando azioni rapide indipendentemente dall'apertura del gas o del regime di rotazione. In scalata, il sistema adatta il regime di rotazione a quello del rapporto inferiore. E se sei in vena di un po' di guida "alla vecchia maniera", puoi sempre disattivare il sistema.

MODALITÀ DI GUIDA TRACK

Modalità di guida TrackIl "Track Pack" opzionale regala adrenalina illimitata per la guida in pista. Comprende il Launch control, il dispositivo di controllo dello slittamento della ruota, la possibilità di mappare il motore a piacimento e permette impennate epiche. Anti-wheelie offQuesta impostazione disinserisce la funzione anti-impennata dell'MTC e fa sì che il pilota possa godersi una sessione di impennate bestiali. Accelerazioni scattanti sono comunque garantite dall'avanzato sistema di controllo di trazione dell'MTC. Launch controlLa 1290 SUPER DUKE R è la primissima moto KTM di sempre ad essere equipaggiata con un sistema di Launch control, che supporta il pilota nelle partenze "racing" nella modalità di guida "Track". Mantiene il motore al limite perfetto dei 6500 giri fino al decollo. Per sparire all'orizzonte, il pilota deve solo rilasciare la frizione e tenere il gas spalancato. Il launch control interviene mantenendo la potenza al livello ottimale, limitando lo slittamento della ruota posteriore e l'alleggerimento della ruota anteriore, in modo da garantire la massima accelerazione. Fuoco alle polveri! Dispositivo di controllo slittamento ruotaUn sistema di trazione standard limita la coppia nel momento in cui viene rilevato un eccessivo slittamento della ruota posteriore. Il dispositivo di controllo dello slittamento della ruota è stato sviluppato in modo che i piloti più esperti possano, in pista, sfruttare lo slittamento della ruota in uscita di curva quando le gomme (slick) iniziano a usurarsi. Il sistema offre la possibilità di scegliere fra 9 livelli di intervento del controllo di trazione.» Il Livello 1 (intervento minimo) permette ai piloti più esperti di far slittare la ruota posteriore a un livello del tutto simile alla guida senza traction control, mantenendo nel contempo il margine di sicurezza del traction control.» Le modalità fra la 2 e la 8 permettono di regolare il limite di slittamento secondo i gusti del pilota.» Il Livello 9 (pioggia) (intervento massimo) limita al minimo lo slittamento e viene utilizzato sul bagnato con pneumatici da pioggia. Free engine map selectionLa possibilità di mappare il motore permette al pilota di configurare la EFI, e conseguentemente le reazioni della moto all'intervento sul comando gas. Il sistema prevede la scelta fra 3 opzioni: Track, Sport o Street, dove la Track rappresenta la più aggressiva. Dopo essere intervenuto sulla mappatura, il pilota può regolare il livello di slittamento della ruota posteriore, la modalità impennata e il launch control; le opzioni saranno memorizzate anche dopo aver spento la moto.

DISPLAY TFT A COLORI

Una combinazione multicolore di informazioni pertinenti, presentata in modo chiaro e immediato. All'aumentare dei giri del motore, le tacche sul display cambiano colore o per incitarti o per dirti di andarci piano quando il motore è ancora freddo. Il display inoltre adatta automaticamente la luminosità in base alla luce ambientale e si fa "racing" quando in modalità di guida Track.

Sistema Race On

Dimenticati di chiavi di accensione e tappi serbatoio a chiusura meccanica. Tutto ciò di cui hai bisogno è il transponder nella tua tasca e la moto a portata di mano.

Interruttore menu

Utilizzando un pulsante illuminato sul lato sinistro del manubrio è possibile selezionare le diverse modalità dei vari sistemi di assistenza. Il tutto in modo molto facile e intuitivo: basta scorrere "su" e "giù" nella selezione del menu, selezionare e confermare la voce di menu desiderata con il tasto destro. L'interruttore del cruise control è ora montato a sinistra, a portata di pollice.

Cruise Control

Con il cruise control di serie, i lunghi viaggi in autostrada sono un gioco da ragazzi. Il sistema funziona in terza, quarta, quinta e sesta, fra 60 e 200 km/h e viene controllato tramite un interruttore sul lato sinistro del manubrio. Premendolo, si attiva lo schermo del cruise control sull'unità TFT. Una pressione verso il basso permette di impostare la velocità, mentre i pulsanti su o giù la modificano in base alle preferenza del pilota, in modo da arrivare ai punti divertenti con energia da vendere.

KTM MY RIDE

Lo smartphone si può connettere alla moto tramite tethering in wireless, per darti modo di controllare completamente le chiamate in entrate e il player audio. Tutte le informazioni appaiono sul display della moto mentre gestisci questo optional aggiuntivo con l'interruttore del menu, tenendo le mani dove devono stare: sul manubrio.

ATIR (Automatic Turn Indicator Reset)

Dopo 10 secondi e 150 metri di strada percorsa, l'indicatore di direzione si spegne automaticamente. Se nel frattempo viene premuto, riparte di nuovo da zero. È un grande miglioramento in termini di sicurezza, poiché ora è impossibile dimenticarsi di spegnere gli indicatori di direzione.

TPMS (Tire Pressure Monitoring System)

Come indicato dal nome, il sistema TMPS controlla la pressione degli pneumatici (visibile sul display) e avvisa il pilota in caso di perdita di pressione, ad esempio a seguito di danni.

Super equipaggiata

La nuova 1290 SUPER DUKE R è dotata di una grande quantità di accessori di serie e opzionali, con funzioni che la concorrenza non offre neppure come optional: » Faro a LED con DRL (Daytime Running Light)» Display TFT» MSC (Motorcycle Stability Control)» ABS sensibile all'angolo di piega (cornering ABS) con modalità Supermoto» MTC (Motorcycle Traction Control)» Sistema Race On» Cruise control» Indicatori di direzione a LED con ATIR (Automatic Turn Indicator Reset)» Immobilizer» TPMS (Tire Pressure Monitoring System)» Cambio rapido + (per scalare/salire di marcia)*» KTM MY RIDE*» MSR (Motor Slip Regulation)*» Modalità di guida "Track"*- Anti-wheelie off*- Launch control*- Dispositivo di controllo slittamento ruota*- Free engine map selection**Optional

Gamma di utilizzo

Il motore potente e sofisticato consente una guida rilassata e confortevole o, se necessario, una propulsione da supersportiva, inclusi tutti i livelli possibili e immaginabili fra questi due estremi. La ciclistica combina leggerezza, geometrie eccezionali e sospensioni fantastiche che, insieme a tutte le possibili funzioni elettroniche per la guida, offrono un piacere di guida da sogno in tutte le condizioni e a qualsiasi velocità desiderata, da un passo molto rilassato a una velocità estrema.

Ergonomia

Il manubrio, più largo di 20 mm, è stato posizionato 5 mm più in basso e 18,5 mm più in avanti verso l'anteriore, per essere sempre READY TO RACE. Anche l'ergonomia può essere regolata in molti modi per adattarsi ai piloti di qualsiasi statura: » Manubrio: gamma di regolazione da 22 mm con quattro posizioni » Leva della frizione e del freno: tre possibili regolazioni per entrambe le leve » Leve regolabili

Valore per l'utente

Le sorprese più riuscite sono quelle che proprio non ti aspetti. Ad esempio, la KTM 1290 SUPER DUKE R consuma poco carburante e gli intervalli di manutenzione sono ogni 15.000 km.

Faro a LED

Forma e funzionalità si integrano perfettamente nella 1290 SUPER DUKE R. Basta ammirare il faro anteriore, un tratto chiave nel design della moto. Il dissipatore di calore centrale in alluminio racchiude i LED e contribuisce al raffreddamento dell'unità combinando al contempo un'eccellente illuminazione del piano vicino alla massima luce in uscita. Le luci diurne DRL, composte da 6 LED, garantiscono una migliore percezione della moto e sono ben visibili agli altri guidatori, offrendo così grandi vantaggi in termini di sicurezza.

Codino più rastremato

La sezione alta e rastremata della coda sottolinea la silhouette compatta della moto. Le forme arrotondate lasciano spazio a linee nette e pulite, e alla promessa di un'esperienza di guida all'insegna dell'adrenalina pura. Una promessa che questa moto di certo mantiene.

Nuovi fianchetti laterali e prese d'aria

Fare in modo che le prestazioni superiori di questa seconda generazione fossero percepibili a prima vista era un aspetto chiave. Quindi i nuovi fianchetti laterali si prolungano maggiormente verso l'anteriore per sottolineare l'aspetto da predatore della nuova Bestia. La "R" sui fianchi ne ricorda il ruggito.

Motore

"Veloce" è diventato "più veloce". L'ultima incarnazione di questo propulsore sprigiona 177 cavalli, mentre i valori di coppia fra i 6.750 (140 Nm) e i 7.000 giri (141 Nm) ti catapulteranno in cielo. Ma nonostante sia la più vigorosa di sempre, l'abbiamo anche resa più fruibile che mai, grazie a camere di risonanza ridisegnate. Con un peso complessivo attorno ai 62 kg, questo stretto propulsore a 4 valvole è uno dei grossi bicilindrici più leggeri al mondo.

Condotto di aspirazione 10 mm più corto

Un condotto di aspirazione è qualcosa in più rispetto a un semplice tubo che collega la valvola a farfalla alla testa. Rappresenta una parte integrante del sistema di aspirazione e deve accordarsi alle caratteristiche dei flussi d'aria della testa, agli assi a camme, oltre che ai regimi di rotazione del propulsore e alla sua cilindrata. KTM ha sviluppato un condotto di aspirazione 10 mm più corto che soddisfa perfettamente le esigenze del motore, migliorando l'erogazione e regalando altri 500 giri utili. Fallo tuonare cavalcando la sua curva di coppia o frustalo come si deve: ecco La Bestia.

Valvole di aspirazione in titanio

Le impressionanti performance del bicilindrico a V da 75° che equipaggia la 1290 SUPER DUKE R si devono anche alle nuove valvole di aspirazione allo stato dell'arte, in titanio e con un riporto al nitrato di cromo PVD. Grazie alla loro forma piatta e alle camere di combustione più piccole, il rapporto di compressione è cresciuto a 13,6:1. Un dato interessante: le valvole in titanio pesano solo 39 grammi l'una, ovvero 19 grammi in meno rispetto a quelle in acciaio utilizzate in precedenza.

Teste cilindro

Grazie alle nuove camere di risonanza sulle teste, realizzate per affinare i valori di coppia ai regimi medio-bassi, il gruppo motopropulsore della 1290 SUPER DUKE R è più fluido, consuma meno e taglia le emissioni di CO² del 10% circa.

Ride-by-wire

Anziché controllare le valvole a farfalla dell'iniezione elettronica tramite cavi, il ride-by-wire analizza l'apertura del comando del gas e attiva le valvole a farfalla con l'aiuto di sensori elettronici e servomotori. Il ride-by-wire che abbiamo montato sulla KTM 1290 SUPER DUKE R si spinge ancora più in là: traduce elettronicamente i comandi del gas del pilota, adattando al meglio l'apertura della valvola a farfalla alla situazione di guida. Scoppiettii, strappi o impennate non volute appartengono al passato. Quelle volute, invece, possono facilmente far parte del tuo futuro.

Impianto di scarico

Il nuovo impianto di scarico della KTM 1290 SUPER DUKE R è prodotto interamente in acciaio inox ed è omologato per la normativa Euro 4. Centinaia di prove al banco e calcoli complessi fanno sì che l'impianto di scarico, che utilizza una nuova valvola, contribuisca in modo fondamentale all'andamento straordinariamente uniforme della coppia e agli eccellenti valori delle emissioni del potente V2. Abbiamo già parlato del rumore? Un sussurro a bassi regimi, ti mozzerà il fiato quando raggiungerai le note più elevate.

Frizione antisaltellamento

Non solo la frizione antisaltellamento si apre quando la coppia di ritorno del motore diviene troppo elevata, ma interviene anche quando apri l'acceleratore. Nel primo caso impedisce i saltellamenti della ruota posteriore, destabilizzanti in caso di frenate brusche o decelerazioni; nel secondo caso riduce la forza manuale richiesta per il cambio marcia, consentendo di controllare la frizione con un solo dito, pronto all'azione.

Albero motore

Risposta e briosità del motore della KTM 1290 SUPER DUKE R sono favorite anche dalle masse controrotanti particolarmente ridotte dell'albero motore. Inoltre, la forma ottimizzata in funzione del flusso dei bracci di manovella supporta il funzionamento a bassissima dispersione dell'albero motore. Per la stabilità del motore, il cono dell'albero motore è cresciuto di 3 millimetri.

Doppia accensione

La doppia accensione comanda le due candele di dimensioni diverse di ogni testa in modo indipendente l'una dall'altra, in modo da ottenere una combustione sempre più efficiente, oltre che una sequenza di accensioni più graduale e comandata in modo ottimale. Il risultato: maggiore potenza, migliore risposta, minori consumi di carburante ed emissioni più basse. E il mondo diventa un posto migliore.

Pistoni

La struttura dei pistoni forgiati della KTM 1290 SUPER DUKE R, ripresa dalla tecnologia della Formula 1, sopporta sollecitazioni molto elevate nonostante la struttura estremamente corta e leggera. Le masse contro rotanti sono ridotte al minimo, ottimizzando allo stesso tempo la risposta e la briosità del motore. Inoltre, i mantelli dei pistoni sono stati sottoposti ad un processo ultramoderno di anodizzazione dura, che non solo riduce l'attrito, ma è anche particolarmente resistente.

Ciclistica

Con il suo telaio a traliccio ultra leggero ma estremamente stabile, forcellone monobraccio e sospensioni di alta qualità di WP Suspension, la KTM 1290 SUPER DUKE R eccelle in quanto stabilità e controllo. Ruote tubeless da 17 pollici sull'anteriore e sul posteriore unite ai nuovissimi pneumatici Metzeler M7RR offrono un esaltante grip sull'asfalto, in modo che tu possa sfruttare a fondo le potenzialità della moto. L'impianto frenante Brembo, leader incontrastato del mercato mondiale, e i sistemi di assistenza (MSC con MTC e C-ABS sensibile all'angolo di piega), sviluppati in stretta collaborazione con Bosch, completano il pacchetto e portano la 1290 SUPER DUKE R al primo posto indiscusso fin dall'inizio in termini di dinamica e sicurezza di guida. Feedback? Spunta. Sicurezza? Spunta. Divertimento? Doppia spunta.

Forcella telescopica

Grazie alle sue regolazioni per estensione, progressione e compressione, la forcella telescopica upside-down di WP Suspension risulta estremamente rigida alle torsioni e permette un set-up personalizzato. Non solo il livello di estensione e quello della progressione della compressione possono essere regolati separatamente, ma anche in modo del tutto indipendente l'uno dall'altro grazie al sistema "split" (sullo stelo sinistro si agisce sulla progressione, sul destro sulla compressione). Ciò permette ai piloti di trovare il set-up ideale con maggiore rapidità e precisione: due parole chiave per KTM.

Ammortizzatore

Il pregiato ammortizzatore WP centrale a gas pressurizzato, dotato di piggyback, lavora senza leveraggi e consente numerose impostazioni grazie all'ampia gamma di regolazioni. Compressione ed estensione dispongono di regolazioni separate e la compressione è regolabile sia per le alte, sia per le basse velocità. Inoltre, il precarico può essere regolato a mano. Per il MY2017, La Bestia è equipaggiata con una molla forcella più rigida della versione precedente (10,0 N/mm), mentre il precarico dell'ammortizzatore e il set-up di forcella e ammortizzatore sono stati affinati per l'eccellenza alle velocità elevate.

Telaio e codino telaio

La meccanica può essere così bella... soprattutto se i costruttori possono attingere a risorse illimitate. Basta guardare il telaio a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno, che contribuisce alle eccellenti geometrie della ciclistica. Si tratta di un esemplare di bellezza robusto, tagliato al laser e saldato con robot, con una straordinaria finitura di superficie. Con i suoi soli 9 kg, contribuisce a mantenere il peso a secco allo spettacolare livello dei 195 kg.

Freni

Una decelerazione più che adeguata sull'anteriore della KTM 1290 SUPER DUKE R è garantita da una pompa freno radiale, due pinze monoblocco ad attacco radiale Brembo M50 a quattro pistoncini che lavorano su due dischi flottanti da 320 mm. La distanza della leva del freno rispetto al manubrio può essere regolata in modo da consentire a ogni pilota di azionarla al meglio. Il freno anteriore è supportato efficacemente dal freno a disco sulla ruota posteriore, che vanta un disco da 240 mm di diametro e una pinza Brembo a due pistoncini. L'immenso potenziale dei freni Brembo può essere sfruttato appieno sulla KTM 1290 SUPER DUKE R grazie al set-up sportivo e sensibile all'angolo di piega del sistema antibloccaggio.

Cerchi e pneumatici

I Metzeler M7RR realizzati appositamente per la KTM 1290 SUPER DUKE R conquistano una nuova frontiera tecnologica. Derivati dall'esperienza di Metzeler nelle Road Races, fra cui il TT dell'Isola di Man, vantano nuovi profili, materiali, mescole e disegno del battistrada. Per un'usura uniforme, un perfetto comportamento in curva, grip in tutte le situazioni e una fantastica stabilità in marcia. Gli pneumatici sportivi tubeless sono montati su cerchi in lega estremamente leggeri pressofusi a bassa pressione. Le ruote leggere non solo contribuiscono al ridotto peso complessivo della moto, ma riducono anche al minimo le masse non sospese e il momento di inerzia, con ripercussioni positive sulla maneggevolezza e la dinamica di marcia della KTM 1290 SUPER DUKE R.

Ammortizzatore di sterzo

Con così tanta potenza propulsiva, la ruota anteriore potrebbe alleggerirsi troppo e provocare kick-back poco piacevoli su strade irregolari o a seguito di piccole sollecitazioni del manubrio. La 1290 SUPER DUKE R previene questa eventualità in tutta sicurezza grazie a un ammortizzatore di sterzo WP affidabile e sensibile.

Forcellone monobraccio

Il bellissimo forcellone monobraccio in lega leggera della KTM 1290 SUPER DUKE R non è solo estremamente leggero, ma è anche prodotto con altissima precisione e generosamente dimensionato. È un partner importante quando la SUPER DUKE R scatena tutta la sua coppia e dinamicità. La ruota posteriore gira su un perno di 50 mm di diametro ed è assicurata con un dado centrale da 60 mm. Il forcellone è stato ottimizzato sul telaio tubolare a traliccio sia per quanto riguarda la rigidità, sia per quanto riguarda la flessione. Una regolazione tramite eccentrico estremamente precisa consente di regolare la tensione della catena.

MSC con cornering ABS

Il pacchetto di assistenza MSC Bosch completo comprende il primo cornering ABS al mondo sensibile all'angolo di piega. Basato sul modulatore 9.1 MP allo stato dell'arte, unisce capacità di frenata combinata e modulazione di pressione efficiente e fulminea all'eccellente tecnologia Brembo, offrendo l'impianto frenante più avanzato sul mercato. Nessuno è in grado di frenare in modo più progressivo e sicuro, persino ad angoli di piega estremi. Quando viene azionata la leva del freno anteriore, viene attivato contemporaneamente anche il freno posteriore per ottimizzare la stabilità. Se necessario, non solo può essere disattivato, ma anche messo in modalità Supermoto.

Modalità Supermoto

La modalità Supermoto, per il massimo divertimento, consente al pilota di bloccare la ruota posteriore, un pre-requisito per una guida di tipo Supermoto impegnata e per derapare a volontà. La funzione ABS rimane attiva sulla ruota anteriore anche in questa modalità.

MTC (Motorcycle Traction Control)

Se la ruota posteriore aumenta il numero di giri in modo sproporzionato rispetto alla situazione di guida, il Motorcycle Traction Control (MTC), un controllo trazione sensibile all'angolo di piega, reagisce immediatamente. In pochi millisecondi, l'MTC diminuisce la potenza del motore tramite le valvole a farfalla intervenendo, in modo quasi impercettibile, con la massima delicatezza finché il sistema ha ridotto lo slittamento ottimizzandolo in funzione della modalità di guida selezionata e della piega della moto. Secondo la modalità di marcia selezionata, l'MTC consente uno slittamento più o meno marcato della ruota posteriore. “Sport” consente derapate considerevoli e uno slittamento percettibile, “Street” garantisce regolarità per una guida comoda e controllabile con il motore a piena potenza, “Rain” comporta un intervento precoce e il massimo grip sul bagnato. E non è finita! Per i più audaci, mettiamo a disposizione l’interruttore di spegnimento.

Tecnologia "ride mode"

La tecnologia riding mode mette a disposizione del pilota della KTM 1290 SUPER DUKE R tre modalità di marcia, che possono essere selezionate in modo facile e veloce tramite l'interruttore delle modalità sul manubrio. La modalità di marcia selezionata influisce, insieme al ride-by-wire, sulla risposta generale del motore, sulla potenza massima e sull'intervento del controllo di trazione (MTC). Le modalità "Street" e "Sport" forniscono 177 CV pieni e, di conseguenza, un'erogazione vigorosa con un'impostazione sportiva della trazione. La modalità "Rain" invece limita la potenza massima a 100 CV per una potenza e una trazione più morbide.

MSR (Motor Slip Regulator)

L'opzione MSR (Motor Slip Regulation) agisce in direzione opposta al MTC. Se, a causa di una scalata rapida o di un rilascio improvviso dell'acceleratore, la coppia di trazione del motore risulta troppo elevata, il sistema ride-by-wire apre l'acceleratore esattamente quanto necessario per prevenire il blocco della ruota posteriore. Con l'aiuto dell'MSC, il sistema è inoltre sensibile all'angolo di piega. Per KTM la sicurezza è al primo posto, ma il piacere di guida viene subito dopo.

Cambio rapido +

Su richiesta, la 1290 SUPER DUKE R può essere dotata di un cambio rapido + che permette di salire di marcia o scalare agevolmente senza frizione, con qualunque carico. Interpreta e risponde al tuo modo di guidare, quindi l’azione del cambio è rapida quando lo sei tu, ma decisamente fluida a velocità ridotta. Un sensore nel motore rileva la pressione sulla leva del cambio quando il pilota sale di marcia e interviene simultaneamente tagliando l'accensione. Appena il sistema rileva il corretto inserimento della marcia, riattiva l'iniezione e riapre la valvola a farfalla, assicurando azioni rapide indipendentemente dall'apertura del gas o del regime di rotazione. In scalata, il sistema adatta il regime di rotazione a quello del rapporto inferiore. E se sei in vena di un po' di guida "alla vecchia maniera", puoi sempre disattivare il sistema.

MODALITÀ DI GUIDA TRACK

Modalità di guida TrackIl "Track Pack" opzionale regala adrenalina illimitata per la guida in pista. Comprende il Launch control, il dispositivo di controllo dello slittamento della ruota, la possibilità di mappare il motore a piacimento e permette impennate epiche. Anti-wheelie offQuesta impostazione disinserisce la funzione anti-impennata dell'MTC e fa sì che il pilota possa godersi una sessione di impennate bestiali. Accelerazioni scattanti sono comunque garantite dall'avanzato sistema di controllo di trazione dell'MTC. Launch controlLa 1290 SUPER DUKE R è la primissima moto KTM di sempre ad essere equipaggiata con un sistema di Launch control, che supporta il pilota nelle partenze "racing" nella modalità di guida "Track". Mantiene il motore al limite perfetto dei 6500 giri fino al decollo. Per sparire all'orizzonte, il pilota deve solo rilasciare la frizione e tenere il gas spalancato. Il launch control interviene mantenendo la potenza al livello ottimale, limitando lo slittamento della ruota posteriore e l'alleggerimento della ruota anteriore, in modo da garantire la massima accelerazione. Fuoco alle polveri! Dispositivo di controllo slittamento ruotaUn sistema di trazione standard limita la coppia nel momento in cui viene rilevato un eccessivo slittamento della ruota posteriore. Il dispositivo di controllo dello slittamento della ruota è stato sviluppato in modo che i piloti più esperti possano, in pista, sfruttare lo slittamento della ruota in uscita di curva quando le gomme (slick) iniziano a usurarsi. Il sistema offre la possibilità di scegliere fra 9 livelli di intervento del controllo di trazione.» Il Livello 1 (intervento minimo) permette ai piloti più esperti di far slittare la ruota posteriore a un livello del tutto simile alla guida senza traction control, mantenendo nel contempo il margine di sicurezza del traction control.» Le modalità fra la 2 e la 8 permettono di regolare il limite di slittamento secondo i gusti del pilota.» Il Livello 9 (pioggia) (intervento massimo) limita al minimo lo slittamento e viene utilizzato sul bagnato con pneumatici da pioggia. Free engine map selectionLa possibilità di mappare il motore permette al pilota di configurare la EFI, e conseguentemente le reazioni della moto all'intervento sul comando gas. Il sistema prevede la scelta fra 3 opzioni: Track, Sport o Street, dove la Track rappresenta la più aggressiva. Dopo essere intervenuto sulla mappatura, il pilota può regolare il livello di slittamento della ruota posteriore, la modalità impennata e il launch control; le opzioni saranno memorizzate anche dopo aver spento la moto.

DISPLAY TFT A COLORI

Una combinazione multicolore di informazioni pertinenti, presentata in modo chiaro e immediato. All'aumentare dei giri del motore, le tacche sul display cambiano colore o per incitarti o per dirti di andarci piano quando il motore è ancora freddo. Il display inoltre adatta automaticamente la luminosità in base alla luce ambientale e si fa "racing" quando in modalità di guida Track.

Sistema Race On

Dimenticati di chiavi di accensione e tappi serbatoio a chiusura meccanica. Tutto ciò di cui hai bisogno è il transponder nella tua tasca e la moto a portata di mano.

Interruttore menu

Utilizzando un pulsante illuminato sul lato sinistro del manubrio è possibile selezionare le diverse modalità dei vari sistemi di assistenza. Il tutto in modo molto facile e intuitivo: basta scorrere "su" e "giù" nella selezione del menu, selezionare e confermare la voce di menu desiderata con il tasto destro. L'interruttore del cruise control è ora montato a sinistra, a portata di pollice.

Cruise Control

Con il cruise control di serie, i lunghi viaggi in autostrada sono un gioco da ragazzi. Il sistema funziona in terza, quarta, quinta e sesta, fra 60 e 200 km/h e viene controllato tramite un interruttore sul lato sinistro del manubrio. Premendolo, si attiva lo schermo del cruise control sull'unità TFT. Una pressione verso il basso permette di impostare la velocità, mentre i pulsanti su o giù la modificano in base alle preferenza del pilota, in modo da arrivare ai punti divertenti con energia da vendere.

KTM MY RIDE

Lo smartphone si può connettere alla moto tramite tethering in wireless, per darti modo di controllare completamente le chiamate in entrate e il player audio. Tutte le informazioni appaiono sul display della moto mentre gestisci questo optional aggiuntivo con l'interruttore del menu, tenendo le mani dove devono stare: sul manubrio.

ATIR (Automatic Turn Indicator Reset)

Dopo 10 secondi e 150 metri di strada percorsa, l'indicatore di direzione si spegne automaticamente. Se nel frattempo viene premuto, riparte di nuovo da zero. È un grande miglioramento in termini di sicurezza, poiché ora è impossibile dimenticarsi di spegnere gli indicatori di direzione.

TPMS (Tire Pressure Monitoring System)

Come indicato dal nome, il sistema TMPS controlla la pressione degli pneumatici (visibile sul display) e avvisa il pilota in caso di perdita di pressione, ad esempio a seguito di danni.

Super equipaggiata

La nuova 1290 SUPER DUKE R è dotata di una grande quantità di accessori di serie e opzionali, con funzioni che la concorrenza non offre neppure come optional: » Faro a LED con DRL (Daytime Running Light)» Display TFT» MSC (Motorcycle Stability Control)» ABS sensibile all'angolo di piega (cornering ABS) con modalità Supermoto» MTC (Motorcycle Traction Control)» Sistema Race On» Cruise control» Indicatori di direzione a LED con ATIR (Automatic Turn Indicator Reset)» Immobilizer» TPMS (Tire Pressure Monitoring System)» Cambio rapido + (per scalare/salire di marcia)*» KTM MY RIDE*» MSR (Motor Slip Regulation)*» Modalità di guida "Track"*- Anti-wheelie off*- Launch control*- Dispositivo di controllo slittamento ruota*- Free engine map selection**Optional

Gamma di utilizzo

Il motore potente e sofisticato consente una guida rilassata e confortevole o, se necessario, una propulsione da supersportiva, inclusi tutti i livelli possibili e immaginabili fra questi due estremi. La ciclistica combina leggerezza, geometrie eccezionali e sospensioni fantastiche che, insieme a tutte le possibili funzioni elettroniche per la guida, offrono un piacere di guida da sogno in tutte le condizioni e a qualsiasi velocità desiderata, da un passo molto rilassato a una velocità estrema.

Ergonomia

Il manubrio, più largo di 20 mm, è stato posizionato 5 mm più in basso e 18,5 mm più in avanti verso l'anteriore, per essere sempre READY TO RACE. Anche l'ergonomia può essere regolata in molti modi per adattarsi ai piloti di qualsiasi statura: » Manubrio: gamma di regolazione da 22 mm con quattro posizioni » Leva della frizione e del freno: tre possibili regolazioni per entrambe le leve » Leve regolabili

Valore per l'utente

Le sorprese più riuscite sono quelle che proprio non ti aspetti. Ad esempio, la KTM 1290 SUPER DUKE R consuma poco carburante e gli intervalli di manutenzione sono ogni 15.000 km.

Faro a LED

Forma e funzionalità si integrano perfettamente nella 1290 SUPER DUKE R. Basta ammirare il faro anteriore, un tratto chiave nel design della moto. Il dissipatore di calore centrale in alluminio racchiude i LED e contribuisce al raffreddamento dell'unità combinando al contempo un'eccellente illuminazione del piano vicino alla massima luce in uscita. Le luci diurne DRL, composte da 6 LED, garantiscono una migliore percezione della moto e sono ben visibili agli altri guidatori, offrendo così grandi vantaggi in termini di sicurezza.

Codino più rastremato

La sezione alta e rastremata della coda sottolinea la silhouette compatta della moto. Le forme arrotondate lasciano spazio a linee nette e pulite, e alla promessa di un'esperienza di guida all'insegna dell'adrenalina pura. Una promessa che questa moto di certo mantiene.

Nuovi fianchetti laterali e prese d'aria

Fare in modo che le prestazioni superiori di questa seconda generazione fossero percepibili a prima vista era un aspetto chiave. Quindi i nuovi fianchetti laterali si prolungano maggiormente verso l'anteriore per sottolineare l'aspetto da predatore della nuova Bestia. La "R" sui fianchi ne ricorda il ruggito.

btnBack